s.u.b.information

Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia e qualcuno a cui raccontarla (A.Baricco – Novecento)

An adventure on two rails. Step 7: Arles and Camargue (France)

To leave Montpellier is sad, because we enjoyed it, but also because the one of Arles will be our last stop. Once again, for eight days now, we fill our InterRail ticket and we … Continua a leggere

5 ottobre 2015 · 1 Commento

An adventure on two rails. Step 6: Montpellier (France)

After 19 hours travelling on 8 trains, maybe any city would have seemed a Paradise, but Montpellier really impress us in a positive way. Nice, live, colorful: it tastes of sea … Continua a leggere

28 settembre 2015 · 2 commenti

An adventure on two rails. Step 5: Munich (Germany)

After a night in the open at the Austrian train station of Villach, a 7.20 am we take the train which will allow us to cross that small piece of Austria … Continua a leggere

25 settembre 2015 · 1 Commento

An adventure on two rails. Step 4: Ljubljana (Slovenia)

In Ljubljana, arrived by train in the late afternoon from Bled lake, we are welcomed by Nika, a girl I knew two summers ago in Rotterdam, because she was also hosted by the … Continua a leggere

17 settembre 2015 · 2 commenti

An adventure on two rails. Step 3: Bled lake (Slovenia)

Thanks to a passage by car over the borderline, we can easily reach Sezana from Trieste. Here we take a small train with three wagons, diesel, all painted by sprays and whose … Continua a leggere

10 settembre 2015 · 2 commenti

An adventure on two rails. Step 2: Piran, Izola and Koper (Slovenia)

After the first night in Trieste (see the previous article), we choose to do a short step around the small villages of Slovenian coast. Slovenia only has 47km of coast, so it … Continua a leggere

3 settembre 2015 · 2 commenti

Un’avventura su due binari. Tappa 2: Pirano, Isola e Capodistria (Slovenia)

Dopo la prima notte a Trieste (vedi articolo precedente), scegliamo di fare una breve tappa di una giornata nei paesini della costa slovena. La Slovenia ha solo 47km di litorale, … Continua a leggere

31 agosto 2015 · 3 commenti

An adventure on two rails. Step 1: Trieste (Italy)

Backpacks are ready, the InterRail tickets are arrived, enthusiasm fills us: we can leave for our travel which will make us “circumnavigate” Italy from the north, moving from Slovenia to France through … Continua a leggere

26 agosto 2015 · 3 commenti

Paolo Coccheri, angelo di Firenze

Ti saluta, sempre. Magari non ti conosce, magari ti ha intravisto solo un paio di volte e non ricorda il tuo nome, ma ti dà il buongiorno, sempre. Se c’è … Continua a leggere

4 maggio 2015 · Lascia un commento

Sacra of San Michele. Journey in the middle of the Angelic Route.

Monviso is a candid cream cornet which invites us to taste di sweet day, while from Carignano we are moving to Val di Susa. The snowy Alps in this sunny winter morning transmit a … Continua a leggere

27 febbraio 2015 · 1 Commento

Oria: the 4000 Italian shipwrecked who said NO to Nazism

The memorial day: every 27th of January we remember the massacres committed by the Nazis, as a warning that something similar does not happen again. The mistake we maybe make is … Continua a leggere

31 gennaio 2015 · 1 Commento

Athens: antiquity at your fingertips

To land in Athens airport during the morning (after a destroying sleepless night at Rome-Ciampino airport), allows not to waste a day travelling. The best way to reach the city center … Continua a leggere

22 gennaio 2015 · 1 Commento

From Athens to Cape Sounion: discovering Attica

To rent a car in Athens is not difficult. The big Leof. Andrea Siggrou avenue branches off from the center and there are more car rentals than pigeons. For be sure – … Continua a leggere

14 gennaio 2015 · 3 commenti

From Florence to Gura Humorului: impressions on the journey to the most remote village of Romania

Almost 30 hours from Florence to Gura Humorului. But the time is not lost and I don’t mind about it, if the important is the journey itself. From Florence to Rome, then the … Continua a leggere

29 dicembre 2014 · 1 Commento

7 Countries in 30 days. Step 18: Barcelona (Spain)

We arrive in Barcelona after 15 hours on a night train from La Coruña. The thought that in 24 hours I’ll be in Italy again, after a month travelling, makes me a … Continua a leggere

22 dicembre 2014 · Lascia un commento

7 Countries in 30 days. Step 16: Porto (Portugal)

All uphill. This is the first impression about Porto. It seems that the streets in plain, here, are not designed. The hostel is a pleasant surprise: it’s called Porto Wine Hostel … Continua a leggere

10 dicembre 2014 · 2 commenti

7 Countries in 30 days. Step 15: Ericeira, Obidos, Figueira da Foz, Coimbra (Portugal)

A 9 in the morning, as we prepare to leave Lisbon, the housemate of Magui comes back home. He tell us about the night outside, about which he doesn’t remember anything. … Continua a leggere

3 dicembre 2014 · 3 commenti

7 Countries in 30 days. Step 14: Lisbon (Portugal)

After 13 hours without sleeping on the night train because of the evil child (read here), the only good thing is to see Giacomo clapping the hands each time that the … Continua a leggere

29 novembre 2014 · 4 commenti

7 Countries in 30 days. Step 13: Bilbao (Spain)

The wonderful girl of Bilbao information office says that we commit a crime if we don’t visit Guggenheim Museum. Only because has been her to say it, we go there and we … Continua a leggere

19 novembre 2014 · 5 commenti

7 Countries in 30 days. Step 12: Guernica, Bermeo, Mundaka, San Juan de Gaztelugatxe (Spain)

From San Sebastian we move to the second step in Basque Country: Bermeo. In this little fishing village on the ocean, Giacomo and I will be hosted by Izaskùn, a 39 … Continua a leggere

10 novembre 2014 · 8 commenti

7 Countries in 30 days. Step 11: San Sebastian (Spain)

Giacomo and I arrive in Irun, on the Spanish border with France, around 12pm. The 13 hours on the night train destroyed us. Although it is early August, clouds and a … Continua a leggere

8 novembre 2014 · 7 commenti

7 Countries in 30 days. Step 10: Marseille (France)

I arrive in the Provencal city at 6.30 a.m., rested but still eager to rest on my couchette. On the night train from Luxembourg to Marseille, the 11 hours in … Continua a leggere

27 ottobre 2014 · 8 commenti

7 Countries in 30 days. Step 9: Luxembourg (Luxembourg)

I leave Amsterdam early, saying goodbye to Alberto to embark on my journey to France. In around 6 hours I’ll arrive in Luxembourg. I must be in Marseille tomorrow, so … Continua a leggere

21 ottobre 2014 · 10 commenti

7 Countries in 30 days. Step 8: Amsterdam and surroundings (Netherlands)

The smell of fresh herring on the port’s stalls says goodbye to me while I’m going to take my train at Rotterdam station. The Dutch capital city is waiting for me: I … Continua a leggere

13 ottobre 2014 · 11 commenti

7 Countries in 30 days. Step 7: Rotterdam (Netherlands)

The morning is cloudy, as they have all been since I arrived in Be-ne-lux, but I hope for the sun. Today Rotterdam is waiting for me. It is Sunday, so when I arrive … Continua a leggere

6 ottobre 2014 · 13 commenti

7 Countries in 30 days. Step 6: Delft (Netherlands)

I wake up with the sound of thunder: it’s raining hard. I hope, going in Holland, to get away from the rain. When I arrive in Delft, after a couple of trains, it … Continua a leggere

29 settembre 2014 · Lascia un commento

7 Countries in 30 days. Step 5: Antwerp (Belgium)

I say goodbye to Elisa and I try to find the Congolese quarter of Bruxelles, but I don’t find it. I leave for Antwerp. Upon my arrival, a slight drizzle … Continua a leggere

22 settembre 2014 · 14 commenti

7 Countries in 30 days. Step 4: Bruges (Belgium)

The day in Bruxelles is grey. It is raining  a little bit. I take advantage of my InterRail pass and I take a train to Bruges (or Brugge… this Belgian bilingualism … Continua a leggere

15 settembre 2014 · 15 commenti

7 Paesi in 30 giorni. Tappa 4: Bruges (Belgio)

La giornata a Bruxelles è grigia. Sta pioviscolando. Approfitto del mio pass InterRail e prendo un treno per Bruges (o Brugge… questo bilinguismo belga mi fa impazzire!). Me l’hanno descritta … Continua a leggere

15 settembre 2014 · 14 commenti

7 Countries in 30 days. Step 3: Bruxelles (Belgium)

The banks of the Rhine accompany me away from the German mountains, towards the Belgian plain. Boats and barges are moving slowly on the large river, while on the opposite bank … Continua a leggere

8 settembre 2014 · 17 commenti

7 Paesi in 30 giorni. Tappa 3: Bruxelles (Belgio)

La sponda del Reno mi accompagna lontano dalle montagne tedesche, verso la pianura belga. Barche e chiatte si muovono lente sul largo fiume, mentre sulla sponda opposta vedo passare piccoli … Continua a leggere

8 settembre 2014 · 15 commenti

7 Countries in 30 days. Step 2: Bayreuth (Germany)

The journey by train from Munich to Nuremberg is quiet boring. I’m leaving a little bit tired and already after few minutes I can’t wait to get off that train crowded with … Continua a leggere

1 settembre 2014 · 17 commenti

7 Countries in 30 days. Step 1: Munich (Germany)

Joy, excitement, some fear, a sense of freedom. At the Bologna train station a guy gives me a pat on my backpack and screams: Go to Padua! Padua!!. Surely, he … Continua a leggere

25 agosto 2014 · 20 commenti

The violet flowers of Campulung

The chimney of the old chemical factory acts as a sentinel to the city, as a bleak lighthouse that from the hill indicates the presence of the place which was … Continua a leggere

11 agosto 2014 · 1 Commento

Quando le arance erano “bizzarre” e le vie “vergognose” (Le curiose vie di Firenze 3/3)

La nostra esplorazione dei più particolari e curiosi nomi della toponomastica fiorentina prosegue con via degli Orti Oricellari. La stradina attigua a piazza della Stazione prende il nome dal giardino … Continua a leggere

4 agosto 2014 · 2 commenti

Quei marmi sudici che Michelangelo lasciava in strada (Le curiose vie di Firenze 2/3)

Nel nostro viaggio fra le strade fiorentine e i loro nomi bizzarri continuiamo passando da Piazza San Benedetto – una piccola piazzetta vicino al Duomo – non tanto perché abbia … Continua a leggere

27 luglio 2014 · 2 commenti

Dove finiscono i soldi dell’8×1000? Casa Stenone all’Antella

Vengo dalla Georgia, da Tbilisi. Sono arrivata in Italia da quasi due anni. L’ospite di Casa Stenone parla benissimo italiano ma è troppo timida per raccontare per intero la sua vicenda. … Continua a leggere

8 luglio 2014 · 1 Commento

Ri-giro del mondo in 80 giorni! Grest non è solo Centro estivo

Ciao, buon viaggio a tutti voi! recitava, o meglio cantava l’inno del Grest che si è concluso sabato scorso alla parrocchia di Ugnano. Oltre 160 bambini dalle tre parrocchie sorelle Ugnano-Mantignano-Sollicciano … Continua a leggere

30 giugno 2014 · Lascia un commento

Chantal and Stefano Borgonovo. A love that overcome the disease

Killed by the “bitch” – how he himself was used to define the Amyotrophic Lateral Sclerosis  after years of daily fights againts the illness, lost his battle one year ago the … Continua a leggere

23 giugno 2014 · 1 Commento

Chantal e Stefano Borgonovo. Un amore che vince la malattia

Ucciso dalla “stronza” – come lui stesso definiva la Sclerosi Laterale Amiotrofica – dopo anni di lotte quotidiane contro la malattia si spegneva un anno fa il calciatore Stefano Borgonovo. … Continua a leggere

23 giugno 2014 · 1 Commento

Il DJ di Dio

Sono cambiato! Dal buio sono passato alla luce! Facevo una vita con troppa droga, troppe donne, una diversa ogni sera, e ogni mattina la mia vita non aveva senso. Un giorno … Continua a leggere

16 giugno 2014 · Lascia un commento

“Mia madre doveva abortirmi”

Tutti consigliavano a mia madre di abortire. “Quello che nascerà sarà un mostro, non una bambina!”, le dicevano. Non credo affatto di essere un mostro. Eugenia è spagnola ma vive a … Continua a leggere

9 giugno 2014 · Lascia un commento

“La scuola è sempre meglio della merda”: così è nato il Santo Scolaro

La tecnica del mosaico a vetri la imparammo in Germania. Ci piacque ed iniziammo a decorare tutte le finestre delle case. Chi faceva un coniglio, chi un maiale, animali, fiori, … Continua a leggere

26 maggio 2014 · 1 Commento

Made in Sipario: con le mani si può!

Centinaia, migliaia di odori e sapori, forme e colori danno vita ai sensi nei padiglioni della Mostra dell’artigianato, invitando a esplorare e scoprire le manualità che in ogni parte del … Continua a leggere

12 maggio 2014 · Lascia un commento

Pasqua 2014, prossima stazione: Firenze Santa Maria Novella

La stazione di Santa Maria Novella, anche alla vigilia di Pasqua, è sempre la stessa. Corse ai binari, code alle biglietterie, baci, pianti e saluti festosi alle porte dei treni. Ma … Continua a leggere

21 aprile 2014 · Lascia un commento

Aquero, “quella cosa” tanto amata da Silvia Giuntoli

Un anno fa saliva al cielo Silvia Giuntoli. Giovane donna, figlia, sorella, ma soprattutto ballerina. La danza era alla base della sua vita, era la compagna di cammino presente in ognuna … Continua a leggere

14 aprile 2014 · 1 Commento

Le lingue per le persone, le persone grazie alle lingue: la Casa Officina di Palermo

Il sogno, il progetto di Casa Officina è nato da me e quello che adesso è mio marito, Giuseppe, entrambi studenti fuori sede a Bologna. A parlare è Maura, fondatrice dell’Officina Creativa … Continua a leggere

31 marzo 2014 · Lascia un commento

Tre ragazzi e un Leonardo Da Vinci: la nostra avventura a Granada

CHI SIAMO? Tre giovani provenienti da tre luoghi diversi con tre differenti aspettative da un unico progetto, incontratisi all’estero per dare una svolta alle proprie prospettive di vita. È iniziata con una … Continua a leggere

24 marzo 2014 · 1 Commento

Dall’Italia alle Ande, la vita per i poveri di padre Ugo de Censi

Abituato alle Ande, indossa scarpe da trekking e quando parla arriva sempre al sodo: Basta chiacchiere, lavorare! E ciò che si guadagna, ai poveri! Tutto. Fino all’ultima goccia. È padre … Continua a leggere

17 marzo 2014 · 1 Commento

Immigrazione, solitudine, prostituzione. Possibilità di rinascita a Rovezzano

Risalendo l’Arno dal centro di Firenze, quando il paesaggio cittadino accenna a lasciare il posto a prati e giardini, è più facile trovarsi immersi fra le ville e i parchi … Continua a leggere

10 marzo 2014 · Lascia un commento

Archivio storie passate

Classifica Articoli e Pagine

Annunci

Categorie articoli

Vuoi ricevere un'email quando viene pubblicato un nuovo articolo? Inserisci qui la tua email!

Segui assieme ad altri 769 follower

Visualizzazioni

  • 39.701