s.u.b.information

Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia e qualcuno a cui raccontarla (A.Baricco – Novecento)

Un’avventura su due binari. Tappa 5: Monaco (Germania)

Andrea infreddolitoLubiana - MonacoDopo una notte all’addiaccio nella stazione austriaca di Villach, alle 7.20 del mattino prendiamo il treno che ci permetterà di attraversare quel piccolo tratto d’Austria e arrivare a Monaco. Il treno è uno dei migliori mai presi: lo scompartimento è vuoto e i sedili si possono unire al centro. Lo trasformiamo in un letto matrimoniale e ci addormentiamo, seppur per poco. Al risveglio, la vista di una cascata fra le montagne, illuminata dal Sole, dà gioia al principio della nostra giornata.

Risveglio in treno

Risveglio in treno

Io sono già stato a Monaco, due anni fa, sempre in InterRail e sempre per una tappa fugace (leggi qui). Per Eleonora è la prima volta, ma anche questa volta abbiamo giusto il tempo di fare un giro. All’ufficio informazioni le cartine sono a pagamento, ma troviamo il modo di averne una gratis. Ci avviamo per il centro, girando per le strade e soffermandoci per qualche foto.

L’ora di pranzo arPranzo tedesco AndreaPranzo tedesco Eleonorariva presto e ci fermiamo nella piazza del mercato: wurstel di ogni tipo, crauti e birra soddisfano i nostri stomaci e permettono alla Germania di riscattarsi dall’antipatia dei camerieri. Sotto sotto, era questo il motivo principale per cui avevamo dirottato qui il nostro viaggio, e siamo contenti della scelta.

Stazione MonacoCena in trenoPortare gli zaini pesanti in spalla, con un pranzo ancor più pesante sullo stomaco, una notte in bianco alle spalle ed un sole cocente sulla testa, ci porta a muoverci sempre più lentamente nel pomeriggio, guardando solo l’essenziale intorno a noi e fermandoci più per riposare che per scattare foto. Ci sediamo un attimo su di un prato ombreggiato, e quell’attimo si trasforma in un’ora di sonno.

Prima di ripartire scriviamo una cartolina a casa (ovviamente con stampati sopra wurstel e birra), per avvertire in maniera originale del nostro cambio di programma. Poi, con una cena da veri viaggiatori a base di pane, sardine e mais, prendiamo il primo degli 8 treni che, in 19 ore, ci porteranno fino a Montpellier, in Francia: la nostra prossima tappa!

Andrea Cuminatto

Foto di Eleonora Burroni

READ THIS ARTICLE IN ENGLISH: An adventure on two rails. Step 5: Munich (Germany)

LEGGI LA QUARTA TAPPA: Un’avventura su due binari. Tappa 4: Lubiana (Slovenia)

LEGGI LA SESTA TAPPA: Un’avventura su due binari. Tappa 6: Montpellier (Francia)

Annunci

3 commenti su “Un’avventura su due binari. Tappa 5: Monaco (Germania)

  1. Pingback: An adventure on two rails. Step 5: Munich (Germany) | s.u.b.information

  2. Pingback: Un’avventura su due binari. Tappa 6: Montpellier (Francia) | s.u.b.information

  3. Pingback: Un’avventura su due binari. Tappa 4: Lubiana (Slovenia) | s.u.b.information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivio storie passate

Classifica Articoli e Pagine

Categorie articoli

Vuoi ricevere un'email quando viene pubblicato un nuovo articolo? Inserisci qui la tua email!

Segui assieme ad altri 667 follower

Visualizzazioni

  • 27,966
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: